Non è fatto da esseri umani? | Parte 1

Dawn at Big Ear, Ohio State University, http://bigear.org

Alle dieci e un quarto di sera del 15 agosto 1977
un evento irripetibile ha avuto luogo nel Delaware:

un segnale molto forte è arrivato al radiotelescopio “Big Ear”. Aveva tutte le caratteristiche di provenire da una fonte intelligente extraterrestre.

L'osservatorio radiofonico OSU Big Ear è stato allineato in direzione nord/sud. Il riflettore parabolico è a sud.

Nessuno era al telescopio in quel momento. Il ricevitore e il computer del telescopio stavano facendo il loro lavoro da soli. Pertanto il segnale è stato effettivamente rilevato per la prima volta da una macchina, un computer di dodici anni.

PICCOLI DI INFORMAZIONE
Il termoprotettore IBM 1130 era stata costruita per la prima volta nel 1965. sembrava e sembrava una vecchia corazzata. Aveva solo 1 megabyte di memoria. Per questo motivo l'unica registrazione del segnale radio è una stampa a 6 cifre su carta infinita. Non c'è registrazione audio del segnale. Oggi ne avremmo una registrazione audio completa, misurando mega- se non gigabyte. Ma a quei tempi bastavano solo sei caratteri sulla carta per registrare.

Dopo alcuni giorni la pila di tabulati del computer è stata impacchettata dal tecnico di Big Ear Gene Mikesell e portata a casa di Jerry Ehman.

LE ANALISI
Jerry Ehman era un volontario SETI presso la Ohio State University. Insieme a Bob Dixon aveva scritto il software per il computer Big Ear in FORTRAN e assembler.

Intorno al 19 agosto Jerry iniziò ad analizzare le stampe del radiotelescopio di casa sua, alla ricerca di firme radio insolite.

Poche pagine nella pila di fogli vide una sequenza particolare di numeri e caratteri.

Era stupito. Dopo aver evidenziato con penna rossa i sei caratteri “6EQUJ5” Jerry ha scritto la notazione “Wow!” nel margine sinistro della stampa del computer di fronte a loro.

Il Wow! stampa del segnale

I caratteri e i numeri denotavano una trasmissione a banda stretta molto forte. Apparentemente proveniva dallo spazio. Le trasmissioni a banda stretta di solito non si verificano naturalmente e sono un segno di origine artificiale.

Convenzionalmente parlando, tutte le cose artificiali sono fatte dagli esseri umani. Questo perché il linguaggio umano e il Cambridge Dictionary definisce "artificiale" come "fatto dagli umani". Potrebbe essere necessario rivedere tale definizione.

CANALE OTTIMALE
Il Wow! la trasmissione aveva tutte le caratteristiche di un segnale radio proveniente da una civiltà extraterrestre non umana. Nell'articolo del 1959 “Alla ricerca di comunicazioni interstellariGiuseppe Cocconi e Philip Morrison hanno spiegato che l'utilizzo della frequenza dell'idrogeno di 21 cm è stata una scelta logica per SETI.

Ed era proprio questa la frequenza del Wow! segnale. Proviene dalla direzione del cielo in cui si trova la costellazione del Sagittario. 

La baracca del computer e della radio Big Ear.

Se trasferiamo i codici numerici dal Wow! stampata su carta da disegno possiamo vedere la forza crescente e decrescente del raggio radio a 1420 MHz che ha raggiunto il radiotelescopio. Ciascuna delle lettere e dei numeri corrisponde a una certa intensità del segnale, come illustra il grafico successivo.

Il segnale potrebbe essere stato trasmesso per secoli e non è mai stato rilevato perché nessuno lo aveva cercato prima. La sorgente del segnale non si è mossa nel cielo. L'unica cosa che si è spostata per 72 secondi è stata la Terra, che ruotava maestosamente da est a ovest mentre il ricevitore radio entrava e usciva dal raggio del segnale.

E poi il segnale è svanito. Andato. Il segnale sarebbe stato ripreso dalla seconda antenna a tromba di Big Ear. Ma non c'era più.

L'aumento e la diminuzione del segnale che vediamo nel grafico sopra era dovuto al modello dell'antenna, il segnale stesso è rimasto a forza costante.

Il grafico seguente mostra un modello di segnale simile in "OV-221", la sorgente radio a destra del Wow! segnale. (OV-221 è anche noto come MSH 19-203 (Fonti radiofoniche Mills Slee Hill)).

In questo continuum a banda larga registra il Wow! il segnale non viene visualizzato perché è a banda troppo stretta.

Oggi aspetto di sapere se OV-221 corrisponde al centro della Via Lattea, Sagittario A *, ma sembra che nessuno conosca più le vecchie designazioni delle sorgenti radio.

Dopo che Jerry Ehman ha mostrato la stampa del computer di Wow! segnale a John Kraus e Bob Dixon, ne hanno subito parlato, speculando e facendo ipotesi. Rapidamente, John e Bob iniziarono a indagare sulle varie possibilità.

Il dottor John Kraus era un fisico e il progettista del radiotelescopio Big Ear. In realtà ha inventato diversi tipi di antenne radio.

Bob Dixon era il direttore del SETI al radiotelescopio della Ohio State University.

Insieme hanno escluso la possibilità che il segnale fosse un aereo, un pianeta, un asteroide, una cometa, un satellite, un'astronave, un trasmettitore terrestre o qualsiasi altra fonte naturale nota.

Ora, dal momento che il Wow! segnale sembrava essere innaturale e non è stato possibile trovarne una causa umana nota, si sospettava che potesse provenire da una civiltà aliena tecnologica.

Si decise di tornare nella regione nello spazio dove era arrivato il segnale per vedere se poteva essere ritrovato. Il metodo scientifico richiede la riproducibilità di qualsiasi esperimento o risultato.

Le settimane si sono trasformate in mesi e gli anni in decenni mentre gli astronomi di tutto il mondo esploravano la regione nello spazio erano i Wow! segnale era stato rilevato.

Il Wow! il segnale non è mai stato ritrovato.

Calcoli sulla regione spaziale del Wow! segnale

Immagine di The Planetary Society, licenza https://creativecommons.org/licenses/by-nc/3.0/

Il Wow! il segnale è stato osservato per 72 secondi. In questo tempo è stata scansionata una regione di spazio equivalente a 18 minuti d'arco, secondo i seguenti calcoli:

24h x 60 min = 1440 min/giorno = 86400 sec
360° / 86400 = 0.0041° al secondo
72 secondi = 0.3°

Un minuto d'arco (indicato dal simbolo '), è una misura angolare pari a 1/60 di grado o 60 secondi d'arco. Per convertire una misura di gradi in un minuto di misura d'arco, moltiplichiamo l'angolo per il rapporto di conversione.

L'angolo in minuti d'arco è uguale ai gradi moltiplicati per 60:
0.3 x 60 = 18 minuti d'arco.

Visti dalla Terra, il Sole e la Luna hanno entrambi diametri angolari di circa 30 minuti d'arco. La dimensione media apparente della luna piena è di circa 31 minuti d'arco (o 0.52°).

In altre parole, il Wow! il segnale si estendeva su un'area di circa la metà delle dimensioni del Sole o della Luna, come si vede dalla Terra nel cielo. Questa è un'area piuttosto ampia in astronomia.

Sulla base di questo semplice calcolo non posso facilmente essere d'accordo sul fatto che il Wow! il segnale proveniva da una sorgente puntiforme. Potrebbe essere un problema o meno. Può essere risolto concordando sul fatto che la risoluzione del radiotelescopio Big Ear non era migliore!

La frequenza e la velocità del Wow! sorgente del segnale

Si presume che gli alieni che usano la frequenza dell'idrogeno lo facciano in modo da compensare il movimento del loro pianeta rispetto al movimento della Terra. Altrimenti la frequenza precisa dell'idrogeno diventa maggiore o minore.

Ecco perché è importante guardare la frequenza precisa del segnale.

John Kraus, il direttore dell'Osservatorio, ha dato un valore di frequenza di 1420.3556 MHz nel suo riassunto del 1994 scritto per Carl Sagan.

Jerry Ehman nel 1998 ha fornito un valore di 1420.4556 ± 0.005 MHz. 

Questo è (50±5 kHz) sopra il linea dell'idrogeno valore di 1420.4058 MHz.

Solo una di queste frequenze potrebbe essere quella corretta. La spiegazione della differenza tra i valori di Ehman e di Kraus era che una novità oscillatore era stato ordinato per la frequenza di 1450.4056 MHz.

L'ufficio acquisti dell'università ha quindi fatto a errore tipografico nell'ordine e scrisse 1450.5056 MHz invece di 1450.4056 MHz. Il software utilizzato nell'esperimento è stato quindi scritto per correggere questo errore. Quando Ehman calcolò la frequenza di Wow! segnale, ha tenuto conto di questo errore.


Dopo aver tenuto conto di tutti gli errori, lo spostamento Doppler di 1420.4556 MHz indica che Wow! la sorgente del segnale si è spostata a una velocità di 37 chilometri all'ora verso la Terra. I seguenti calcoli mostrano come sono arrivato a quella velocità:

Calcoli sullo spostamento Doppler del Wow! segnale

Il Wow! il segnale è stato rilevato a 1420.4556 MHz. Per prima cosa dobbiamo convertire la frequenza nella lunghezza d'onda. La lunghezza d'onda è data dalla frequenza e dalla velocità della luce, la distanza percorsa da una cresta d'onda in un dato intervallo di tempo.

Calcolatore da frequenza a lunghezza d'onda:
https://www.everythingrf.com/rf-calculators/frequency-to-wavelength

La frequenza del Wow! il segnale 1420.4556 MHz è uguale a una lunghezza d'onda di (Δλ) 21.105373 cm. Questa è la distanza tra ogni cresta d'onda.

Il presunto segnale di origine dell'idrogeno ha una frequenza precisa di 1420405751.768 Hz, equivalente alla lunghezza d'onda di (λ) 21.106114054160 cm. Wikipedia: https://en.wikipedia.org/wiki/Hydrogen_line

Il cambio doppler velocità da delta lambda e lambda = 299 781 932.02409 m/sec. https://www.vcalc.com/wiki/sspickle/speed+from+delta+lambda+and+lambda

Ora sottraiamo
299 781 932.02409 m/sec
[Doppler spostato Wow! velocità del segnale da v = (Δλ/λ) * c]
-299 792 458 m/sec [ velocità della luce (c)]
______________________

10 m/sec = 526 km/h o 37 km/sec.

Rif. 1: La fonte del Wow! segnale si è avvicinato alla Terra a una velocità di 37 893 km/h o 23 545 mph, se la frequenza di trasmissione era dall'idrogeno.

La velocità media degli asteroidi è di 18 – 20 km/s contro i 10.52 km/s del Wow! segnale. Le comete che colpiscono la Terra di solito sono anche più veloci, a 30 km/s.

Fine della parte 1.

Segui questa storia e altro ancora

https://contactproject.org
Una proposta per stabilire contatti radio con UAP/UFO

Precedente

Possiamo avere gravità artificiale in veicoli spaziali?

Perché nessuno ha costruito un veicolo spaziale rotante per simulare la gravità?

Nella foto: una giostra degli anni '1950, io la chiamo GRAVITY DRUM.

Ruotare un intero veicolo spaziale è costoso, ma piccoli spazi su stazioni spaziali o navi potrebbero essere facilmente ruotati.

Questi piccoli spazi possono essere abbastanza grandi da fornire una gravità artificiale significativa e salutare?

Dalle mie conoscenze di fisica ricordo che gravità e accelerazione sono la stessa cosa.

Se non ricordo male, 1 g equivale a un'accelerazione di 9.81 m/sec al secondo. In altre parole, una ruota con una circonferenza di 10 metri dovrebbe essere fatta girare circa una volta al secondo per simulare 1 g a gravità zero? Non proprio.

Purtroppo, è un po' più complicato di così, e per fortuna non dobbiamo girare la ruota così velocemente. Questo è un bonus!

Ecco alcuni utili calcolatori per calcolare le dimensioni delle ruote e le velocità di rotazione per simulare la gravità terrestre:

SpinCalc, risolve gravità, raggio e velocità di rotazione,

Calcolatrice di cerchi, risolve per diametro, raggio e circonferenza.

Una ruota con una circonferenza di 10 metri avrebbe un diametro di 3.18 metri. Questa sarebbe una dimensione pratica per esperimenti di gravità artificiale, anche sulla Terra.

Sarebbe comodo trascorrere del tempo in questo? La ruota dovrebbe ruotare a circa 24 giri/min per simulare 1 g. Potrebbe essere compartimentato in letti da 1 x 2 metri, con dieci membri dell'equipaggio.

Quindi, almeno durante il loro periodo di riposo, i viaggiatori spaziali avrebbero il beneficio della gravità normale. Gli astronauti sono sdraiati all'interno del volante, un po' come nell'illustrazione della giostra, ma con più privacy.

È possibile costruire unità Drum Gravity così piccole?
Come reagirebbe il corpo umano? (Gravità artificiale da centrifuga).

Sappiamo che gli effetti negativi della gravità zero sono davvero gravi e numerosi. Anche 2.5 ore di esercizio quotidiano su tapis roulant non sono sufficienti per prevenire questi effetti:

  1. ridistribuzione dei fluidi: I fluidi corporei si spostano dalle estremità inferiori verso la testa. Questo fa precipitare molti dei problemi descritti di seguito.
  2. perdita di liquidi: Il cervello interpreta l'aumento del fluido nell'area cefalica come un aumento del volume totale del fluido. In risposta, attiva i meccanismi escretori.
  3. squilibri elettrolitici: I cambiamenti nella distribuzione dei liquidi portano a squilibri di potassio e sodio e disturbano il sistema di regolazione autonomica.
  4. alterazioni cardiovascolari: Un aumento di liquidi nell'area toracica porta inizialmente ad aumenti del volume ventricolare sinistro e della gittata cardiaca. Quando il corpo cerca un nuovo equilibrio, il liquido viene escreto, il ventricolo sinistro si restringe e la gittata cardiaca diminuisce.
  5. perdita di globuli rossi: I campioni di sangue prelevati prima e dopo i voli americani e sovietici hanno indicato una perdita fino a 0.5 litri di globuli rossi.
  6. danno muscolare: Atrofia muscolare per inutilizzo. Le proteine ​​contrattili vengono perse e il tessuto si restringe. La perdita muscolare può essere accompagnata da un cambiamento nel tipo muscolare.
  7. danno osseo: Poiché le richieste meccaniche alle ossa sono notevolmente ridotte in microgravità, le ossa essenzialmente si dissolvono.
  8. ipercalcemia: La perdita di liquidi e la demineralizzazione ossea cospirano per aumentare la concentrazione di calcio nel sangue.
  9. cambiamenti del sistema immunitario: La perdita della funzione dei linfociti T può ostacolare la resistenza del corpo al cancro, un pericolo esacerbato dall'ambiente spaziale ad alte radiazioni.
  10. interferenza con le procedure mediche: Le membrane cellulari batteriche diventano più spesse e meno permeabili, riducendo l'efficacia degli antibiotici.
  11. vertigini e disorientamento spaziale: Senza un riferimento gravitazionale stabile, i membri dell'equipaggio sperimentano cambiamenti arbitrari e inaspettati nel loro senso di verticalità.
  12. sindrome di adattamento spaziale: Circa la metà di tutti gli astronauti e cosmonauti sono afflitti. I sintomi includono nausea, vomito, anoressia, mal di testa, malessere, sonnolenza, letargia, pallore e sudorazione.
  13. perdita di capacità di esercizio: Ciò può essere dovuto alla diminuzione della motivazione e ai cambiamenti fisiologici.
  14. olfatto e gusto degradati: L'aumento dei liquidi nella testa provoca soffocamento simile a un raffreddore.
  15. perdita di peso: La perdita di liquidi, la mancanza di esercizio e la diminuzione dell'appetito provocano la perdita di peso. I viaggiatori spaziali tendono a non mangiare abbastanza.
  16. flatulenza: Il gas digerente non può "salire" verso la bocca ed è più probabile che passi attraverso l'altra estremità del tubo digerente "in modo molto efficace con grande volume e frequenza".
  17. distorsione facciale: Il viso diventa gonfio e le espressioni diventano difficili da leggere, soprattutto se viste di lato o capovolte.
  18. cambiamenti di postura e statura: La postura del corpo neutrale si avvicina alla posizione fetale. La colonna vertebrale tende ad allungarsi.
  19. cambiamenti di coordinamento: La coordinazione terrestre-normale compensa inconsciamente il proprio peso. Nell'assenza di gravità c'è la tendenza a raggiungere troppo "in alto".

Rispetto a questi effetti negativi della gravità zero, ecco alcuni studi di uno psicologo di nome Graybiel del 1977 sugli effetti della rotazione di un essere umano sul proprio asse qui sulla Terra, come su uno spiedo (da https://psycnet.apa.org/record/1980-22567-001).

ZONE DI COMFORT ROTAZIONE GRAYBIEL

Graybiel lo ha concluso 
1.0 RPM: anche i soggetti altamente suscettibili erano privi di sintomi, o quasi
3.0 RPM: i soggetti hanno manifestato sintomi 
5.4 RPM, solo i soggetti con bassa suscettibilità si sono comportati bene
10 RPM, l'adattamento presentava un problema impegnativo ma interessante. Anche i piloti senza una storia di mal d'aria non si sono adattati completamente in un periodo di dodici giorni.

L'“adattamento” di cui parla Graybiel è l'abituarsi all'assenza della rotazione, dopo che il corpo era stato fatto girare.

Come ci si sente tutti ricordiamo dall'infanzia.:

Pirouette

Devo dire che lo sputo che fa ruotare un essere umano sul proprio asse in orizzontale sotto l'influenza della gravità terrestre è molto probabilmente molto lontano da ciò che un essere umano può sperimentare in un tamburo a gravità artificiale nello spazio senza peso.

Direi che le zone di comfort di rotazione di Graybiel non hanno assolutamente nulla a che fare con la gravità artificiale per forza centripeta. Tutto ciò che ha dimostrato nel suo articolo "Effetti del movimento somatosensoriale dopo la rotazione terra-orizzontale attorno all'asse Z" è che l'effetto collaterale della rotazione rapida di qualcuno è il disorientamento del sistema vestibolare dell'orecchio, che porta a capogiri, alias vertigini.

Ma vediamo se queste cifre della zona di comfort di Graybiel possono essere applicate.
Il razzo SpaceX Mars avrà un diametro di 9 metri. Sarebbe possibile creare un habitat confortevole per dormire o riposare i viaggiatori spaziali entro i confini di questo razzo?

Un tamburo di 9 metri dovrebbe ruotare a 14 giri/min per simulare 1 g, oa 8 giri/min per raggiungere 1/3 della gravità terrestre. Le scoperte di Graybiel indicherebbero che lo spazio disponibile sul razzo SpaceX Mars sarebbe troppo piccolo.

Tuttavia, credo che la gravità (forza centripeta) che agisce sul corpo mentre si sdraia, non ruotando su se stesso e su un livello, sarà più confortevole che ruotare rapidamente attorno al proprio asse.

In Lettori a gravità a tamburo non ci sarebbe alcun gradiente di accelerazione dalla testa ai piedi.

UNITÀ LETTO A GRAVITÀ A TAMBURO
Le unità del letto a gravità del tamburo sono concepite come un modulo aggiuntivo per un veicolo spaziale o una stazione spaziale, sia in transito, in orbita o sulla Luna, Marte o asteroidi per fornire una gravità più naturale.

Sono stati costruiti prototipi di questo concetto?

In un certo modo: Sì! La prima immagine in questo post è un'attrazione da fiera degli anni '1950.

L'umanità ha davvero dimenticato dagli anni '50 quanto sia facile e divertente godersi la gravità artificiale? Apparentemente i visitatori della fiera si sono sottoposti all'esperienza volontariamente e si sono divertiti.

"Giro del rotore"

Semplici dispositivi gravitazionali come questo potrebbero aiutare i viaggiatori spaziali a mantenere la propria salute, dopo che il dispositivo è stato ottimizzato.

UN MODELLO PIÙ GRANDE

Stazione spaziale a ruota rotante — Wikipedia

Ecco i calcoli sulla ruota von Braun del 1952 usata nel film 2001: Odissea nello spazio:

Hanno immaginato una ruota rotante con a diametro di 76 metri (250 piedi). La ruota a 3 ponti ruoterebbe a 3 RPM per fornire un terzo di gravità artificiale. Si prevedeva di avere un equipaggio di 80 persone.

Avanti veloce di 70 anni (non è successo molto dagli anni '1950):

CENTRIFUGA UMANA SAHC
La centrifuga umana SAHC ha iniziato i test e le operazioni intorno al 2020. È per studiare la tollerabilità e l'uso della gravità artificiale sugli astronauti e sulla loro salute, per contrastare gli effetti dell'assenza di gravità. Cosa ci è voluto così tanto tempo?

La macchina misura 5.6 metri di diametro. 
Sarebbe abbastanza piccolo da poter inserire il razzo SpaceX Mars. Ma ha bisogno di qualche posto in più.

https://www.dlr.de/me/en/desktopdefault.aspx/tabid-1961/2779_read-14523/

Centrifugare con persona di prova sdraiata

-

Con la centrifuga umana a braccio corto (SAHC) a Colonia, fornita dall'ESA, verrà creata la gravità artificiale per consentire la ricerca fondamentale in medicina e fisiologia umana. L'obiettivo principale è la possibilità di estendere, ad esempio, gli studi sul riposo a letto per testare metodi di contromisure basate sulla gravità artificiale per i rischi medici dovuti all'assenza di gravità.

Dati tecnici:

Massimo raggio al perimetro esterno: 2,8 m
Massimo carico utile complessivo: 550 kg

Massimo accelerazione centrifuga
(livello del piede, altezza del soggetto del test 185 cm): 4.5 g
Massimo giri del rotore della centrifuga
(limite software): 39 giri/min

Applicazioni scientifiche

  • Sviluppo di contromisure efficaci per la degenerazione neuromuscolare e scheletrica degli astronauti utilizzando la Gravità Artificiale, ecc...

Questo è un articolo di Erich Habich-Traut per il Contact Project,
https://contactproject.org

Precedente | Successiva

Sei trasportato nel mondo natale degli alieni amichevoli in una parte sconosciuta della Galassia. Come descriveresti loro la posizione della Terra nell'universo?

Tatuaggio Mappa Pulsar

Mostrerei loro la mia mappa pulsar. Astronomo e astrofisico Frank Drake progettato la mappa, lavorando con il collega astronomo Carl Sagan e artista e scrittore Linda Salzman Sagan. La mappa delle pulsar mostra la posizione del nostro sole rispetto alle pulsar conosciute. Questa mappa è stata posizionata sulle sonde spaziali interstellari Voyager 1 e 2 in 1977.

La mappa è leggermente impreciso a causa di un errore di arrotondamento su una pulsar, ma è meglio di niente.

Se tatuarlo o meno è discutibile. Una targhetta per cani può essere più facile da trasportare.


La magia delle pulsar
Scoperto nel 1967 da un astrofisico nordirlandese Jocelyn bell burnell, le pulsar sono state descritte da Antonio Hewish essere i resti di soli crollati.

Fatti ragioni non del tutto comprese emettono impulsi di onde radio (e come i fari a volte luce visibile) con la precisione di orologi atomici, rimanendo attivi per miliardi di anni. Ha qualcosa a che fare con i campi magnetici.


Frank Drake ha disegnato la mappa delle pulsar usando 14 pulsar conosciute nei primi anni '1970. Oggi ne sappiamo di molti altri pulsar ma non sono così potenti e brillanti. di Frank Drake mappa pulsar originale disegnata a matita oggi vive in una vecchia scatola di pomodori a casa.

Mappa pulsar originale disegnata a mano di Frank Drake che è andata nello spazio esterno.

Ogni pulsar è collegata al sole da una linea continua. La lunghezza della linea rappresenta la distanza relativa approssimativa della pulsar dal sole.
Incise lungo ciascuna delle linee della pulsar ci sono trattini verticali e orizzontali che rappresentano un numero binario che può essere convertito in un decimale.
Quando moltiplicato per una misura nota del tempo, quel numero rivela la frequenza della pulsar, la velocità con cui ruota e lampeggia.

Decodificare con successo la mappa individuerebbe senza ambiguità la posizione del sole e l'intervallo di tempo del lancio del veicolo spaziale.

Questo è un articolo del “Progetto Contatti”.

Possiamo essere trovati su https://contactproject.org.

Il Contact Project è anche su reddit: https://reddit.com/r/contactproject


Riferimento:
Come leggere una mappa pulsar
https://www.pbs.org/the-farthest/science/pulsar-map/

← Precedente | Successiva

Dichiarazione del Progetto di Contatto riguardante METI

Testo rivisto e aggiornato: 11. gennaio 2022

Non aver paura di inviare messaggi di intelligence extraterrestre | Douglas Vakoch

Il Dr. Vakoch è Presidente della Messaging Extraterrestrial Intelligence (METI).

“Mentre gli astronomi lanciano progetti ambiziosi per Messaging Extraterrestrial Intelligence, gli allarmisti temono che la trasmissione intenzionale di segnali radio e laser nello spazio possa provocare un'invasione aliena. Questi critici trascurano un fatto fondamentale: è troppo tardi per nascondersi”.

Dr. Vakoch, 3 febbraio 2020


Il Dr. Vakoch non è attualmente associato al "Progetto di contatto e iniziativa". La sua dichiarazione era diretta al fatto che l'umanità ha annunciato la sua presenza tramite segnali radio al nostro vicinato cosmico negli ultimi 100 anni. Non intendeva insinuare che le presenze aliene siano già qui.


Ecco di cosa tratta il Contact Project & Initiative:
La missione di "The Contact Project & Initiative" è indagare su UAP/UFO su ogni frequenza, utilizzando tracciamento in tempo reale, ricevitori e trasmettitori radio, video HD, immagini HD, telescopi ottici e radio e radar passivi e attivi, in modo che il la domanda sulla natura e l'origine dell'UAP può essere risolta senza dubbi.

Il motore di questa iniziativa sarà un'app progettata su misura per coordinare le attività di reporting, avviso, documentazione e contatto in tempo reale.

Chiunque può partecipare, ci sarà un canale di dati pubblico e scientifico. L'obiettivo della "Iniziativa di contatto" è raccogliere prove di alta qualità.

Per fare ciò verrà scansionata ogni frequenza, inclusa la pozza d'acqua dell'idrogeno a 1420 Mhz, che è legale purché sia ​​eseguita passivamente. Se vengono trovate trasmissioni, il passaggio successivo consiste nello scoprire se gli UAP reagiscono alle trasmissioni radio. Tuttavia, la trasmissione a una frequenza di 1420 MHz è illegale secondo il diritto internazionale.

Se l'UAP risponde alle trasmissioni su frequenze radioamatoriali HAM o CB, fantastico! Ma cosa succede se non lo fa?

Per avere qualche possibilità di rimanere legale secondo la legge vigente e per poter trasmettere a 1420 Mhz i dati di posizione UAP devono essere inoltrati in tempo reale a SETI per ulteriori indagini.

In realtà, dovrebbe essere redatto un memorandum per prevedere un'eccezione per la trasmissione su 1420 Mhz ai fini del METI. L'articolo pertinente dell'Unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU) è la raccomandazione RA.769: Criteri di protezione utilizzati per le misure radioastronomiche

Cosa vuole fare il Progetto Contatto?
Vogliamo fare METI (messaging ETi) con un obiettivo che è già qui, UAP. Non dobbiamo preoccuparci di attirare l'attenzione di alieni "ostili" inviando loro messaggi come già sanno di noi, se questo è ciò che sono gli UAP/UFO.

Allo stato attuale, questa possibilità non è stata presa seriamente in considerazione dall'organizzazione METI nel 2015, perché l'argomento degli UAP era ancora considerato troppo pazzo allora.

Quindi, la dichiarazione rilasciata dall'organizzazione METI in merito ai messaggi di intelligence extraterrestre copre solo obiettivi al di fuori dell'atmosfera terrestre (dichiarazione qui).

Da allora, nel 2021, questa prospettiva è leggermente cambiata dal rilascio di una valutazione preliminare del Direttore americano dell'intelligence nazionale sugli UAP (valutazione qui).

La dichiarazione METI richiedeva una discussione scientifica, politica e umanitaria a livello mondiale sulle implicazioni della messaggistica ET, prima che qualsiasi cosa potesse essere avviata. Probabilmente, da quando gli UAP hanno fatto notizia per la prima volta nel 1947, c'è stata una discussione mondiale su "loro" per oltre 75 anni.

Per gran parte del tempo, gran parte dell'umanità ha reagito come uno struzzo, infilando la testa nella sabbia quando ha sentito i rapporti sugli UFO. O come tre scimmie. Quale confronto preferiamo?

Saggezza?

Non è mai venuto in mente a nessuno che questi fenomeni potrebbero essere più che gas di palude o il risultato di delusioni? Purtroppo, come risultato dell'ipotesi del gas di palude, la dichiarazione METI copre solo obiettivi METI al di fuori della Terra.

METI potrebbe voler riconsiderare la loro affermazione. Perché attualmente non sembra esserci alcuna posizione per contattare gli UAP, per quanto ne so.

METI dice:
Al momento non è possibile conoscere la reazione di ETI a un messaggio dalla Terra.

Se civiltà extraterrestri hanno una presenza sulla Terra sotto forma di UAP/UFO o simili a droni sonde von Neumann potranno sicuramente monitorare le nostre novità ed eventi. Sappiamo già che non ci sono state reazioni da UAP/UFO alle sonde spaziali Voyager e ai Golden Records.

METI dice:
Non sappiamo nulla delle intenzioni e delle capacità di ETI ed è impossibile prevedere se l'ETI sarà benigno o ostile.

L'esperienza mostra che quando gli UAP sono inseguiti da caccia militari non reagiscono in modo ostile. Anche gli aerei civili non vengono attaccati. È ragionevole presumere che l'intelligenza dietro gli UAP sia per lo più benigna.

“La minaccia reciproca per l'umanità è di grandezza maggiore rispetto a quella dell'ETi. Questo non ci ha impedito e non dovrebbe impedirci di parlare tra di noi e questo include ETi”.

Il progetto di contatto

FEDERAZIONE GALATTICA?
Sono state fornite tutti i tipi di spiegazioni sugli UFO e sui loro potenziali occupanti, dalla regola senza contatto di una Federazione Galattica a frequenze dimensionali più elevate a cui i mortali possono unirsi solo dopo un'esauriente preparazione.

Non ho inventato il collegamento della Federazione Galattica agli UAP, questa affermazione proviene da un ex altamente decorato Haim Eshed, capo della sicurezza spaziale israeliana.

Il sano scetticismo è ovviamente d'obbligo poiché la maggior parte degli avvistamenti ha una spiegazione prosaica, che va da identificazioni errate a scherzi e bufale. Ma non tengono conto di ogni avvistamento.

Ammettere nel 2021 che alcuni UAP non possono essere spiegati è stato un importante passo avanti da parte del governo degli Stati Uniti.

La Contact Initiative vuole scoprire se esiste un solo UAP che risponderà alle trasmissioni radio. E questo è facile.

E per prepararsi alla possibilità di una risposta positiva da parte di un UAP?
Non così semplice.

Monolito © Utah Department of Public Safety Aero Bureau
2001: Odissea nello spazio – LE INTERVISTE DEL PROLOGO

Il progetto di contatto può essere trovato su https://contactproject.org.

Contatta il progetto su reddit: https://reddit.com/r/contactproject

← Precedente | Successivo →

"Le implicazioni della scoperta della vita extraterrestre per la religione". Presentazione e articolo della Royal Society

Ted F. Peters 2011, Transazioni filosofiche della Royal Society A | Sintesi di Erich Habich-Traut per il progetto Contact, 2021

Tre croci su una collina al tramonto. Libera Chiesa di Scozia, Reverendo Sandy Sutherland, usata con permesso

Le implicazioni della scoperta della vita extraterrestre per la religione. Il teologo Ted Peters ha scritto sul futuro della religione. Ha posto le seguenti domande:

(i) La conferma dell'intelligenza extraterrestre (ETI) farà crollare la religione terrestre?

Alcuni anni fa, Ted Peters ha deciso di mettere alla prova la saggezza popolare. Insieme alla sua assistente di ricerca a Berkeley, Julie Louise Froehlig, ha ideato un sondaggio: il Peters ETI Religious Crisis Survey:

La scoperta di una civiltà extraterrestre causerebbe una crisi nelle credenze religiose? Peters ha esaminato cristiani evangelici, protestanti, cattolici e ortodossi, e anche mormoni, ebrei, buddisti e atei:

'No' è la risposta basata su una sintesi del 'Peters ETI Religious Crisis Survey'. La scoperta di una civiltà extraterrestre non provocherebbe una crisi nelle credenze religiose.

Quando ci allontaniamo dalle proprie convinzioni personali e chiediamo agli intervistati di prevedere cosa accadrà alle religioni del mondo, comprese le credenze diverse dalle proprie, è stato rivelato qualcosa di sorprendente:

Ciò che mostra la domanda del sondaggio sopra è la saggezza convenzionale delle persone non religiose. Fanno una previsione su ciò che accadrà alle persone religiose: gli atei credono che le religioni dovranno affrontare una crisi.

Al contrario, il sondaggio di Peters mostra prove che gli stessi credenti religiosi non temono che il contatto con l'ETI possa minare le loro convinzioni o far precipitare una crisi religiosa.

Quindi il documento esamina quattro sfide specifiche alla credenza dottrinale tradizionale che potrebbero essere sollevate al rilevamento dell'ETI:

(ii) Qual è lo scopo della creazione di Dio?
Questo intero universo può essere visto come il prodotto del potere creativo di Dio e della grazia amorevole.

(iii) Quale sarà il carattere morale delle intelligenze aliene che incontriamo?
I nostri vicini extraterrestri saranno soggetti al peccato? Saranno caduti, per così dire? Oppure, gli alieni potrebbero essere sfuggiti ai flagelli che ci affliggono qui sulla Terra?

(iv) È sufficiente un'incarnazione terrena in Gesù Cristo per l'intero cosmo, o dovremmo aspettarci più incarnazioni su più pianeti?
Ciò su cui i teologi concordano è che l'incarnazione a cui abbiamo assistito nella nostra stessa storia planetaria è quella del Logos divino, la mente divina attraverso la quale tutto nella realtà fisica è venuto in essere. Presumono continuità tra questa incarnazione e tutto ciò che esiste nonostante la sua distanza da noi. 

(v) Il contatto con ETI più avanzati diminuirà la dignità umana?
Supponiamo che noi terrestri iniziamo a riconoscere che siamo surclassati dai nostri vicini spaziali superiori. Potremmo perdere la nostra dignità?

"Mano di Dio", NASA

L'esistenza di una civiltà extrasolare più avanzata non preclude il nostro essere oggetto di sollecitudine divina. Il contatto con l'intelligenza aliena non ci libererà dall'essere creati a immagine di Dio.

La credenza che Dio si è rivelato in modo supremo, rende liberi di cercare ciò che è di Dio al di fuori di quella particolare rivelazione. I cristiani dovrebbero aspettarsi di imparare cose nuove su Dio da un incontro con gli alieni.

Conclusione
Nonostante la saggezza convenzionale, non è ragionevole prevedere che nessuna delle principali tradizioni religiose della Terra affronterà una crisi, figuriamoci un collasso, se dovessimo confermare un incontro con l'intelligenza extraterrestre.

Ted Peters crede che il contatto con l'intelligenza extraterrestre amplierà la visione religiosa esistente secondo cui tutta la creazione, inclusa la storia di 13.7 miliardi di anni dell'universo piena di tutte le creature di Dio, è il dono di un Dio amorevole e misericordioso.


Riferimento:
Transazioni filosofiche della Royal Society: https://www.academia.edu/14721074/_The_Implications_of_the_discovery_of_extra_terrestrial_life_for_religion_Royal_Society_presentation_and_article

Biografia di Ted Peters:
http://mttaborslc.org/ted-peters

← Precedente | Successivo →

SETI a buon mercato

“C'era una specifica firma elettronica (frequenza) che emanava da loro (UFO/UAP) quando entravano o uscivano dall'acqua, quindi erano facili da rintracciare. “

ha scritto Bob Fish in un'e-mail a John Podesta,
pubblicato su Wikileaks da Julian Assange.

Robert Fish, USS Hornet

Possiamo inviare messaggi radio di "benvenuto" durante un avvistamento di UFO e ascoltare una risposta? Certo che possiamo. Non è stato ancora fatto. Almeno non dai civili. Qualcuno ha chiesto su un forum quale fosse la frequenza che la Marina ascoltava...

La frequenza è facile da scoprire.
Quando un UFO è vicino utilizziamo un ricevitore multifrequenza che scansiona l'intero spettro radio (elettromagnetico) in un istante. La funzione "Uniden Close Call" è incorporata in molte radio HAM. "Whistler Spectrum Sweeper" è un'altra opzione.

Entrambi sono modi per trovare frequenze vicine a te con un segnale molto forte.

Uniden Close Call contro Whistler Spectrum Sweeper

Il "AOR AR-7400” è un altro ricevitore che scansiona uno spettro predeterminato in un secondo.

I radioamatori autorizzati (operatori HAM) vicino a un avvistamento potrebbero cercare di trovare la frequenza UAP corretta e quindi provare a stabilire un contatto.

Per fare questo non c'è bisogno di radiotelescopi multimiliardari altamente sensibili. Il SETI ha puntato le antenne in punti molto ristretti del cielo, alla ricerca di messaggi alieni in sistemi stellari distanti.

Ciò non è necessario quando i potenziali trasmettitori alieni sono vicini.

Con l'app per smartphone open source "UFO Alert!" qualsiasi partner di ricerca sarà informato immediatamente di UAP interessanti nelle vicinanze.

Se gli UAP emettono frequenze radio, il loro segnale sarà vicino e abbastanza forte da essere captato da antenna convenzionale.

Avi loeb
La domanda “cosa sono gli UAP? è indagato anche da Avi Loeb con il “Progetto Galileo”: si tratta di centinaia di telescopi ottici fissi che sperano di fotografare gli UAP in alta risoluzione.

Non credo che le immagini da sole saranno sufficienti per spiegare gli UAP, non importa quanto sia alta la risoluzione. Ho scritto ad Avi suggerendo di unire le nostre idee.

La scienza ha la tendenza a non pubblicare i risultati fino a quando non ne è certa al 100%. Questo potrebbe significare un ritardo.

Canale pubblico
Sul canale pubblico di "UFO Alert!" app non ci sarà tale ritardo. La partecipazione del pubblico e la discussione sui possibili risultati è la caratteristica principale dell'app. Sarà totalmente trasparente.

Canale della scienza
L'“Allarme UFO!' possono avere partner di ricerca che adottano un approccio più cauto nel pubblicare i loro risultati.

Ciò è possibile grazie all'architettura aperta dell'app. I risultati di un partner o gruppo di ricerca possono non essere d'accordo con quelli di un altro.

Prova definitiva
Ma l'app del Contact Project ha un obiettivo principale: il contatto radio con UAP. L'analisi di tali trasmissioni, se esistono, non dovrebbe lasciare dubbi sul risultato.

Unisciti al subreddit: https://www.reddit.com/r/contactproject

← Precedente | Successivo →

PROTOCOLLI DI STRETTA DI MANO

La mano Manus Dexter Palmar

Quindi, stiamo trasmettendo voce o dati via radio a un UAP. Rispondono. E adesso?

Prima di poter avere una comunicazione significativa con ETI (via radio), dobbiamo concordare una qualche forma di protocollo di stretta di mano. Questa non è solo una formalità amichevole.

La comunicazione, analogica o digitale, è dialogica. I processi dialogici si riferiscono a parole pronunciate da un parlante e interpretate da un ascoltatore. Dobbiamo assicurarci che l'oratore sia compreso dall'ascoltatore e che l'ascoltatore possa rispondere. Bisogna essere in due per ballare il tango.

Un protocollo di stretta di mano può concordare la velocità e il linguaggio cifrato da utilizzare.

Il linguaggio è visto come una cifra per il pensiero, diversi gruppi di individui che utilizzano suoni unici.

La lingua distingue le persone, separa le persone in nazioni e regioni. Questo dà loro identità.

Stretta di mano digitale V90

I computer o gli stati civili su un terreno comune hanno sviluppato protocolli di stretta di mano per incontrare estranei.

Un esempio di stretta di mano digitale sono i suoni del modem da Internet dial-up degli anni '1990. Quello che sentiamo è il protocollo di handshake V90 di TCP-IP, il protocollo Internet.

Nella sequenza finale del film in "Incontri ravvicinati del terzo tipo", quando viene suonata la sequenza di 5 note e l'astronave madre risponde, ascoltiamo una dimostrazione di un protocollo di stretta di mano a frequenza di tono suonato da un musicista.

"Primo contatto" di Star Trek: la comunicazione ETI viene avviata tramite stretta di mano.

Nell'esempio del film di Star Trek "Primo contatto", un umano stringe letteralmente la mano di un Vulcaniano prima che venga avviata la comunicazione. Questa è una stretta di mano dialogica.

Non tutti gli esseri umani si sentono a proprio agio nel stringere la mano per paura dei virus. Soprattutto alieni.

Che tipo di protocollo di stretta di mano utilizzeremo quando faremo il primo contatto con ETI non lo sappiamo con precisione.

Ma quando si tratta della trasmissione dei dati, sarà una stretta di mano digitale. Quindi è inutile aspettarsi di sentire una sola parola da ET senza ACK.

ACK SYN

ACK! SIN? Locandina del film Mars Attacks

Conosciuto come "SYN, SYN-ACK, ACK handshake", computer A trasmette un pacchetto SYNchronize al computer B, che invia un pacchetto SYNchronize-ACKnowledge ad A. Il computer A trasmette quindi un pacchetto ACKnowledge a B e la connessione viene stabilita.

← Precedente | Successivo →

Perché mi sto facendo avanti adesso?

Ad aprile 2020 ho avuto molto tempo a disposizione. È stato il primo blocco del Corona in Germania. Ho deciso di ordinare i vecchi negativi da 35 mm in un vecchio cassetto nel nostro seminterrato. Il cassetto funge da contenitore.

Mentre tiravo le strisce di pellicola attraverso lo scanner, mi sono imbattuto in negativi provenienti dall'Inghilterra, dove avevo vissuto nel 1995. Tra quei negativi c'erano due fotogrammi di particolare interesse.

Ilford XP2 pellicola 35 mm, 1995

I fotogrammi 2 e 7 della pellicola Ilford XP8 mostravano un UAP. Non ero preparato a trovare queste immagini. Avevo completamente dimenticato questo avvistamento UFO per 25 anni. Le uniche altre due persone che ne erano a conoscenza erano la mia ragazza e suo padre che erano con me quando è avvenuto l'avvistamento.

Le immagini sfocate della fotocamera non sono buone come quelle che ho visto con i miei occhi quella notte del 1995. Ho ottenuto due esposizioni dello stesso oggetto guidando in linea retta a 70 mph in autostrada. Ciò ha permesso di triangolare effettivamente la distanza, la velocità e le dimensioni dell'oggetto:

Triangolazione della distanza da UAP, frame 7 e 8

È stato suggerito che quello che ho visto fosse un dirigibile pubblicitario parcheggiato vicino all'autostrada. Non credo, perché non aveva pubblicità o segni sopra. Inoltre, l'oggetto è diventato più piccolo del 25% mentre ci dirigevamo verso di esso per ca. 15 secondi a 70 mph.

Per rimpicciolirsi, il dirigibile avrebbe dovuto viaggiare più velocemente di 70 miglia orarie. Ma una velocità massima di un dirigibile è di soli 55 mph.

UAP?

Questo mi lascia con la domanda: cosa ho visto?

Questo è il motivo per cui mi sto facendo avanti, ora.
So come rispondere a questo tipo di domande, una volta per tutte.


-

La missione di "The Contact Initiative":
per indagare su UAP/UFO utilizzando tracciamento in tempo reale, radio, video, immagini gigapixel e radar passivo, in modo che questo tipo di domanda possa essere risolta senza dubbi.

Il motore di questa iniziativa sarà un'app progettata per coordinare le attività di reporting, avviso, documentazione e contatto in tempo reale.

L'obiettivo della "Iniziativa di contatto" è raccogliere prove di alta qualità e, se possibile, scoprire se l'UAP reagisce alle trasmissioni radio.

Cosa ne pensi dell'iniziativa Contact? Partecipa alla discussione su https://reddit.com/r/contactproject o amico su di me Facebook.

← Precedente | Successivo →

La versione breve della proposta di ricerca del progetto di contatto in formato PDF

5 dicembre 2021

Ecco la versione PDF della proposta di ricerca Contact Project, insieme alla nota introduttiva e al diagramma di flusso “Contact app”. Il titolo provvisorio per lo sviluppo dell'app Contact è attualmente "UFO Alert!".

Scarica e invia per e-mail questi documenti per promuovere o valutare l'iniziativa di contatto. Se inoltri questi documenti sarei interessato alle risposte che riceverai.

Progetto di contatto: la lettera di presentazione

Progetto di contatto: la proposta di ricerca

Contact Project: il diagramma di flusso dell'app Contact

Una nota su Alien Marketplace, finanziamenti, ecc.
Come per la maggior parte dei progetti o delle iniziative, un flusso di cassa positivo contribuisce notevolmente alla velocità e alla resistenza dello sviluppo.

L'ultimo capitolo della proposta di ricerca è “The Alien Marketplace”. Questo tipo di capitolo è più a suo agio in un business plan che in una proposta di ricerca e delinea una possibilità di finanziamento.

Per finanziare la Contact Initiative, una lotteria e una piattaforma pubblicitaria finanziate da inserzionisti e tecnologia di trading NFT sono facoltative ma non obbligatorie. Sembra essere il modo più semplice per finanziare l'app e il suo sviluppo e crescita.

Il Progetto e Iniziativa Contact accoglie donazioni e investimenti. Per lo più i due si escludono a vicenda, ma non sono un esperto. Non è stato esplorato il modo in cui l'investimento nel Contact Project potrebbe convertirsi in equità. Sono aperto a suggerimenti.

Per le donazioni: non siamo esenti da tasse poiché questa è la fase di avvio anticipato.

Cosa ne pensi dell'iniziativa Contact? Partecipa alla discussione su https://reddit.com/r/contactproject o amico su di me Facebook.

← Precedente | Successivo →

EnglishFrenchGermanPortugueseSpanishItalianGreekTurkishRussianArabicHebrewHindiChinese (Simplified)KoreanJapanese